La spadista Ferracuti al suo primo ritiro con la Nazionale

Grande soddisfazione per Elena Ferracuti al suo primo ritiro con la Nazionale assoluta di spada, tenutosi a Formia dal 10 al 16 ottobre.

“Sono orgogliosa di aver potuto prendere parte, come convocata dal CT, a questo mio primo ritiro con la Nazionale maggiore” afferma la ventenne schermitrice, originaria di Fermo e trasferitasi due anni fa a Terni per allenarsi al Circolo della Scherma ternano e frequentare le lezioni a La Sapienza di Roma.

“Sono felicissima di come si è svolto e per come ho tirato, sento di essere cresciuta anche solo in una settimana. Ho imparato moltissimo dall’atteggiamento mentale in allenamento dei grandi campioni, è stato meraviglioso potersi allenare con loro e vederli tirare con le stesse divise indossate ai Giochi olimpici di Rio 2016. Sono rimasta molto colpita dall’attenzione rivolta ad ogni singola esigenza di noi atleti, da parte del gruppo magistrale e medico”.

Elena Ferracuti al suo primo ritiro con la Nazionale

È un altro sogno ed obiettivo che si realizza dunque, dopo la convocazione ai Campionati europei Giovani di Porec, a marzo 2020, dove si era classificata 14esima.

“Al di là della soddisfazione, della quale sono molto felice, percepita dalla voce di Elena per questo piccolo grande risultato”

afferma il maestro Alessandro Bartoli “vorrei che per la nostra atleta rappresentasse il primo passo per traguardi tutti ancora da raggiungere e potenzialità da scoprire. Aspetto di ritrovare Elena in pedana, in assalto ed a lezione, per verificare de visu il risultato tecnico e mentale di questo approccio al mondo dei grandi. La sua esperienza deve rappresentare un esempio e uno stimolo per tutti gli altri allievi della sala, al fianco di quello di Alessio Foconi ed Elisa Vardaro”.

Elena Ferracuti con il suo maestro Alessandro Bartoli